Vuoi leggere tutti gli articoli della settimana? Abbonati a Braille News disponibile in tre versioni:

  • Braille  
  • nero ingrandito
  • cd audio
Acquista il settimanale online!
52 numeri per soli 6€

Di seguito si riporta solo un articolo che trovi all'interno di Braille News n. 04 del 25/01/2020

(articolo de il Tempo)

I romani scelgono Calenda

Sondaggio Izi per II Tempo: il 38,3 per cento vorrebbe l'europarlamentare nuovo sindaco di Roma

Se si votasse oggi il primo turno per le elezioni amministrative a Roma il centrosinistra avrebbe 5 punti scarsi (per la precisione 4,7) di vantaggio sul centrodestra, con cui se la vedrebbe al ballottaggio. Fuori partita il MoVimento 5 Stelle, fermo al 18,1 per cento ma il cui elettorato sarebbe comunque decisivo per decretare chi, vincendo al secondo turno, diventerà sindaco di Roma.

A rivelarlo è un sondaggio effettuato da "Izi - Metodi, analisi e valutazioni economiche" per II Tempo. La rilevazione demoscopica è stata effettuata sulla popolazione residente a Roma avente diritto di voto, con campionamento casuale stratificato per sesso e classi d' età e ponderazione vincolata per sesso, classi d'età e Municipio di residenza. Le interviste - in totale 2053 quelle effettuate sono state effettuate tra 1'8 e il 13 gennaio scorse.

I risultati del sondaggio sono estremamente interessanti. A prescinde re, infatti, dal fatto che si recherà a votare o meno, il 43,3 per cento degli intervistati ha dichiarato di sentirsi un elettore di centrosinistra, contro il 38,6 per cento che si dice invece di centrodestra e il 18,1 per cento che si ritiene vicino al Movimento 5 Stelle. Evidente il crollo grillino. I pentastellati in quattro anni hanno praticamente dimezzato i voti: al primo turno delle elezioni comunali del 2016 nella Capitale il MSS prese il 35,33 per cento. Alle elezioni politiche del 4 marzo 2018, invece, il MoVimento prese il 28,63 per cento nel collegio plurinominale Lazio 1 -01 (Trionfale, Montesacro, Castel Giubileo, Collatino, Torre Angela) e il 32,1 per cento nel collegio plurinominale Lazio 1 02 (Tuscolano, Ardeatino, Ostia, Gianicolense, Primavalle). Alle elezioni regionali celebratesi lo stesso 4 marzo 2018 nel Comune di Roma il MSS ottenne il 26,45 per cento. Il calo di consensi dei pentastellati in città è evidente ed è direttamente proporzionale alla risalita del centrosinistra. L' esito della sfida per il Campidoglio nel 2021 sarà comunque tutt'altro che scontato, il vantaggio di quasi 5 punti infatti ha un valore relativo: a decidere l'esito del secondo turno saranno proprio gli elettori grillini.

Nel campo del centrosinistra, in una intervista a II Tempo, il segretario del Pd romano Andrea Casu, annunciando l'approvazione del nuovo Statuto, ha posto l'accento su una novità importante: la previsione delle primarie per via statutaria. Non solo. Annunciando il congresso per l'elezione del nuovo segretario capitolino entro il 21 marzo, Casu ha anche annunciato per ottobre prossimo lo svolgimento delle primarie per la scelta del candidato sindaco del centrosinistra. Notizia salutata con favore dalla sinistra civica, come ha avuto modo di spiegare Amedeo Ciaccheri. Proprio il presidente dell'ottavo municipio, viene indicato, dai rumors, come possibile candidato alle primarie di sindaco.

Daniele Di Mario

Braille News edizione n. 04 del 25.01.2020 contattaci per ricevere la tua copia